Programma corso Illustrator moda
<<< Torna al corso di Illustrator moda live

Programma del corso di fashion design con ILLUSTRATOR CC, live training

    1. Conoscere Illustrator e la grafica digitale

      Dopo una panoramica sulle possibilità creative di Illustrator e sull’area di lavoro, imparerai come creare, impostare e salvare documenti per i tuoi progetti. Conoscerai i vettori e i modi principali per crearli e modificarli, come gli strumenti forma, le trasformazioni e gli attributi di aspetto.

      Vettori e pixel. Metodi di colore. Area di lavoro. Documenti per la stampa e per il web. Creare un nuovo documento. Tavole da disegno. Righelli, griglie, guide. Attributi di aspetto e modalità contorno. Strumenti forma. Trasformazioni. Selezionare. Salvare il file nel formato di lavoro.

    2. Disegnare

      Sono diversi gli strumenti per disegnare in Illustrator, ognuno si presta maggiormente ad un obiettivo. Conoscerai gli strumenti da disegno cominciando con la pratica dello strumento penna, uno dei più importanti. Potrai già creare disegni di vario tipo con angoli e curve complesse. 

      Metodi di disegno in Illustrator. Livelli. Gruppi. Tracciati aperti, chiusi, composti. Le diverse parti di un tracciato. Strumento penna e correlati. Trasformazioni riflessione e rotazione. Ricalcare un’immagine con lo strumento penna. Introduzione al disegno in piatto di abbigliamento.

    3. Disegno della messa in piano I

      La messa in piano è il disegno tecnico di moda, indispensabile per la produzione. Gli strumenti di Illustrator velocizzano la creazione e la modifica di messe in piano dettagliate e la rapida gestione dei diversi elementi del capo mediante biblioteche e specifici strumenti/funzionalità.

      Cos’è la messa in piano e qual’è il suo scopo. Disegnare la messa in piano e i suoi elementi. Pacchetti e immagini collegate. Matita e correlati. Elaborazione tacciati, Crea forme e Shaper. Profili e larghezza. Pennelli e biblioteche. Pennello pattern. Modificare le messe in piano: cancellare, sostituire e trasformare.

    4. Disegno della messa in piano II

      Rappresentare i diversi tipi di materiali e dettagli della messa in piano, come i tessuti in maglia, la pelliccia o il punto smock. Modificare forme e colori partendo da una base esistente; organizzare e riutilizzare le grafiche; creare ingrandimenti sui dettagli.

      Strumento e pannello Simboli, con uso di biblioteche. Maschera di ritaglio. Strumento fusione. Pennelli bitmap. Pannello campioni e biblioteche. Campioni tinta unita, sfumatura e pattern. Guida colori. Strumento pattern. Pannello ricolora grafica.

    5. Tecniche di stampa tessile

      Conoscere le tecniche di stampa tessile, gli inchiostri e le modalità per progettare grafiche e disegni in base al tipo di stampa (serigrafica o digitale; in quadricromia o con tinte piatte; piazzata o all-over) al tipo di indumento, tessuto di supporto e taglie di riferimento.

      Tecniche di stampa tessile: rotativa, serigrafica, digitale; stampa piazzata e all-over (su tutto il tessuto); supporti stampabili; gli inchiostri CMYK e di tinta piatta e i loro effetti sui diversi supporti stampabili. Pennello tracciato chiuso. Strumento pattern.

    6. Illustrare per la stampa tessile

      Metterai in pratica le funzioni di disegno e di colorazione avanzate, come il ricalco immagine, la pittura dinamica, i pennelli (tra i quali i calligrafici per creare calligrafie e calligrammi), la trama sfumata. Il tutto in un’ottica orientata alla grafica per la stampa tessile.

      Strumenti di testo. Pennelli artistico, calligrafico, setole. Effetti (compreso effetto 3d). Pannello aspetto. Distorsioni. Ricalco immagine. Pittura dinamica. Trama sfumata. Alterazione tracciato. Pennello diffusione. Selezioni avanzate.

    7. Grafica per il ricamo, l’incisione e le applicazioni

      La grafica vettoriale è fondamentale non solo per il design, ma anche per la produzione di ricami, intagli, incisioni e applicazioni mediante i macchinari industriali. Comprenderai come realizzare i file per produrre bottoni, placchette incise, salpe, patch ricamati, merceria.

      Lavorazioni tessili industriali: stampa, incisione, elementi termo-adesivi. Disegnare per il ricamo industriale. Realizzare una matrice per la creazione di una cartina di borchie o strass termo-adesivi. Realizzare un’applicazione di paillettes. Realizzare un patch o una denim label.

    8. Presentazione e pubblicazione digitale

      Faremo un punto della situazione, per poi approfondire gli aspetti legati alla pre-stampa e alla gestione del colore dei documenti. In fine parleremo di formati per il web e la pubblicazione digitale, essenziali per pubblicare il proprio lavoro sul web

      Esportazione PDF per la stampa tessile e su carta. Gestione degli effetti di trasparenza. Verifica preliminare degli inchiostri e separazione del colore in Illustrator. Sovrastampa e foratura. Abbondanza e pagina al vivo. Verifica delle lastre cromatiche in Acrobat. Esportazione per il web.

    9. Lavorare con le App per tablet

      Faremo una panoramica sulle App per tablet di grafica vettoriale più interessanti: come Adobe Fresco per il disegno e la pittura vettoriali, utile anche per l’integrazione con la grafica raster; Affinity Designer, che è adatto anche al disegno con strumenti geometrici. E Adobe Illustrator per iPad, in uscita ad ottobre 2020.

      Disegno e pittura con Adobe Fresco. Importare i disegni in Illustrator per desktop. Funzionalità generali di Affinity designer. Disegnare con Affinity Designer. Adobe Illustrator per iPad.

    10. Conoscere Virtual fashion CLO (novità!)

      Il software CLO è uno strumento sempre più essenziale per i designer di abbigliamento. In attesa del lancio del nostro corso completo di CLO per il design dei modelli 3D, previsto per i prossimi mesi, presenteremo alcune delle funzioni basilari del programma alla scoperta delle sue meravigliose possibilità.

      Area di lavoro di CLO; Importare un avatar; Importare un cartamodello; Disegnare e modificare cartamodelli; Cuciture 3D; Definizione di tessuti e materiali; Rendering del modello 3D.